mercoledì 9 novembre 2016

LA SPADA, IL CUORE, LO ZAFFIRO. RACCONTI FANTASY di Antonella Mecenero

Il Leylord era tornato nel Sal.
Quando due anni prima era uscito da quello stesso palazzo, Amrod era il giovane che per la prima volta seguiva il padre in viaggio. Quel giorno vi aveva fatto ritorno da legittimo sovrano, passando per le vie della capitale sotto una pioggia di petali di fiori. In mezzo vi erano state morte e guerra, ma aveva vinto ed era tornato a casa. 
(da Come tela di ragno)

L'antologia curata dall'associazione RiLL e dedicata ad Antonella Mecenero è un esempio di come non sia necessario guardare lontano da casa per trovare una scrittura di qualità a supporto di storie interessanti e mai banali. Definire questo libro di genere fantasy è forse riduttivo. I primi sei racconti spaziano dalla favola al soprannaturale, passando per il fantastico che sfugge a ogni etichetta. I racconti conclusivi rientrano invece a pieno titolo nel fantasy tradizionale: quattro storie ambientate nello stesso universo – le terre del Leynlared - e che oltre ad un pizzico di magia hanno in comune, in tre casi, un protagonista fedele agli stilemi in voga oggi in questo ambito letterario, ovvero un personaggio tormentato e ricco di sfaccettature, il medesimo ritratto nella bella copertina di Valeria De Caterini.
Stile scorrevole, idee semplici ma originali e suggestioni che richiamano Ursula K. Le Guin e Marion Zimmer Bradley (influenze riconosciute dalla Mecenero nell'intervista che chiude il volume): questi gli elementi che fanno scoprire al lettore una talentuosa scrittrice, piemontese di nascita, già autrice di racconti e romanzi gialli e "sherlockiani", e fanno sperare di vedere la sua firma anche su un'opera fantasy di più ampio respiro, magari un romanzo che riprenda personaggi e ambientazione del Leynlared.

Chi fosse interessato ad approfondire l'opera e gli interessi di Antonella Mecenero può visitarne l'interessante blog Inchiostro, fusa e draghi.

Antonella MECENERO, LA SPADA, IL CUORE, LO ZAFFIRO, edizioni Wild Boar (a cura dell'associazione RiLL – Riflessi di luce lunare), collana Memorie del Futuro, 140 pp., 2016, prezzo 10,00 €. 

Stefano Sacchini


1 commento: