mercoledì 25 giugno 2014

ESCE IL NUMERO 4 DEL NOSTRO MAGAZINE








Il tempo passa e noi forse nemmeno ce ne accorgiamo. Il tempo passa ma i ricordi restano vivi. Mi sembra ieri  quella domenica pomeriggio del marzo 2013 che qui, seduti nel soggiorno della mia casa-biblioteca, davanti al mio pc, io e tre  baldi giovani (Flavio Alunni, Stefano Sacchini e Vincenzo Cammalleri), abbiamo deciso di creare un nostro blog, decisi a mostrare all’Italia fantascientifica la nostra passione per un genere in grande difficoltà. E invece è passato già più di un anno.
Un anno ricco di piccole e grandi soddisfazioni, segnato dall’amicizia di tanti altri esperti e appassionati (impossibile citarli tutti, ma una citazione particolare va a Umberto Rossi, Nico Gallo, Marc Welder, Marco Corda, Roberta Corbo, Silvio Sosio, Roberto Kriscak, Vincent Spasaro, Andrea Vaccaro, Marcello Benatti, Michele Augello, Antonello Perego, Fabio F.Centamore, Arne Saknussem, Francesco Verso) e dalla nascita del magazine ad opera di Tiziano Cremonini, rivelatosi amico e sostenitore attento e affettuoso, oltre che grafico di grandi doti e qualità. Un anno coronato dal riconoscimento prestigioso del premio assegnatoci dagli amici di Bellaria alla Italcon a fine maggio (ancora devo vederlo, eh Flavio?).
E dunque quale modo migliore di festeggiare questo premio che non un nuovo numero del magazine, il quarto come numerazione (il quinto in totale, contando anche lo zero), un numero ancora più ricco dei precedenti, con tutte le sezioni che i nostri amici lettori già conoscono: recensioni e saggi a bizzeffe, racconti di autori italiani, un paio di saggi del sottoscritto dei tempi d’oro della fantascienza in Italia, composti ai tempi della Nord e della Fanucci (richiesti esplicitamente da molti) e dedicati a due tematiche a mio avviso molto significative, l’evoluzione dei mutanti e la nascita del fantastico, e soprattutto la parte finale (per ora, o almeno in questa forma visuale) della saga degli kzur (e finalmente ne vedremo uno!).
Ma ciò che davvero conta è che forse stiamo assistendo a qualche piccolo movimento nel panorama statico dell’editoria italiana del settore. Piccole case editrici come Zona42 dell’amico Giorgio Raffaelli e Hypnos di Andrea Vaccaro stanno producendo sforzi significativi per portare in Italia opere importanti e inedite (come ad es. Desolation Road di Ian MacDonald e Sun of Suns di Karl Schroeder). Altre case editrici collegate indirettamente alla sf come Multiplayer si stanno avvicinando al genere con romanzi importanti come La ragazza meccanica di Paolo Bacigalupi  (e presto dovremme vedere anche l’ultimo romanzo di Cory Doctorow), e l’ultimo Metro 2033 di Tullio Avoledo (La crociata dei bambini), indice di un interesse e di una volontà di inserirsi in un mercato davvero bloccato (ma forse è proprio la mancanza di una vera concorrenza a lasciare spazi enormi per chiunque abbia il coraggio di osare). E altre grosse case editrici che non hanno mai smesso di curare la fantascienza (come Mondadori con Urania nelle sue varie manifestazioni) dimostrano di volere rimanere saldamente nel settore, pubblicando, dopo lo splendido Il fiume degli dèi di Ian MacDonald dello scorso anno, la possente saga spaziale di Alastair Reynolds e del suo ciclo della Rivelazione con L’arca della redenzione, secondo episodio previsto per il Jumbo estivo. Ed è notizia dell’ultima ora l’acquisto da parte di Sergio Fanucci del magnifico Ancillary Justice di Ann Leckie, vincitore dei maggiori premi dell’anno (Nebula in primis, e candidato allo Hugo).
Il panorama mostra dunque segni di risveglio, anche se è davvero presto per mostrare entusiasmo. Ed è in questo nuovo panorama che si inserisce una iniziativa che mi coinvolge in prima persona e che nasce soprattutto per il sostegno particolare della Delos Digital e di Silvio Sosio, che ancora una volta dimostra in maniera concreta la sua passione per la sf. Nonostante abbia già in campo numerose collane e iniziative, sia cartacee che digitali, Silvio ha voluto credere alla mia proposta: è nata così Biblioteca di un sole lontano, collana digitale dedicata ai racconti e romanzi brevi della fantascienza moderna, soprattutto inediti. Ma non voglio fare ulteriore pubblicità a iniziative personali: già sono usciti racconti importanti di autori come Robert Silverberg, Walter Jon Williams, Robert Reed. Altri sono già in traduzione e saranno presto in commercio. Altro non dico. Se son rose fioriranno. Incrociamo le dita.
Per ora dunque concludo con un “buona lettura” a tutti i nostri amici e lettori fedeli, nella speranza che ancora una volta i nostri sforzi siano apprezzati con la dovuta oculatezza, considerando sempre che si tratta di un prodotto basato sulla passione di pochi appassionati, spinti solo dal loro amore per la fantascienza (e il fantasy).

ps. ecco i due link per scaricare i file pdf (ad alta e bassa risoluzione)

Sandro Pergameno

6 commenti:

  1. Ma il n. 3 quando è uscito? Non mi risulta ... ci deve essere un bug nel tessuto dello spazio-tempo ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è uscito, era uno speciale dedicato ai comics.
      http://cronachediunsolelontano.blogspot.it/2014/04/normal-0-14-false-false-false.html

      Elimina
  2. Eccezionale come sempre. Anzi molto meglio, alta professionalità.
    Michele bellissima recensione.
    Questo l'ho già scaricato e lo leggo da iPad sul treno, con calma e dedizione.

    RispondiElimina
  3. Questo n. 4 mi sembra ottimo! Molto apprezzato lo speciale sui mutanti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Giandomenico. Il merito va soprattutto a Tiziano, che ha assemblato tutti i pezzi e dato loro una bella forma grafica

      Elimina
  4. Grazie a tutti per i complimenti, che fanno molto piacere e sono un buon carburante per la passione che ci mettiamo.
    Per chi si fosse perso i numeri precedenti, li può scaricare da questa pagina archivio...
    http://www.tizianocremonini.net/un_sole_lontano/index.html

    RispondiElimina